Uranio e Polonio direttamente a casa tua…

No, non occorre contattare agenti traditori dell’ex-KGB, contrabbandieri ucraini di bombe atomiche, terroristi di Al Qaeda, scienziati criminali che possono trafugare la sostanza dal laboratorio dove lavorano. Tutto è più semplice: basta andare su internet al sito giusto. E riceverete il vostro Polonio direttamente dagli stati Uniti. In elegante scatoletta cilindrica gialla, a 69 dollari più spese postali.
Fate la prova. Andate su Google e battete «United Nuclear». E’ una ditta di Sandia Park, New Mexico, che vende per corrispondenza «scientific equipments and supplies», ossia attrezzature e componenti da laboratorio chimico, fisico o nucleare. C’è proprio tutto. Dai «vetri e provette da laboratorio» ai «marcatori invisibili ultravioletti», dai «magneti» alla «trinitite» (il minerale che resta dopo un’esplosione atomica), dai «database pirotecnici» ai più vari «reattivi chimici», fino ai poster colorati con la tavola periodica degli elementi di Mendeleyef: tutto ciò che può attrarre un aspirante piccolo chimico o un grande terrorista tecnologico. Lì, tra le varie golose offerte tipo «minerale d’uranio» (offerto a vari gradi di radioattività, prezzo minimo dollari 30), «contatori Geiger», «Componenti per raggi X», «Pillole anti-radiazioni» e «Vestiario protettivo», cliccate su «Isotopi radiattivi». Si apre una pagina che festosamente annuncia: «Se cercate fonti di radiazione pulite, accurate e certificate, eccole qui. Non è richiesta licenza della National Regulatory Commission. Tutti i nostri isotopi sono in libera vendita al pubblico». Potete scegliere tra quelli che emettono solo raggi Gamma (Cadmio 1109, Cobalto 57, Manganese 54), le fonti di raggi Beta (il terribile Stronzio 90 e il Tallio 204), gli «emittenti di radiazioni multiple» (raccomandato il Cesio 137 a vari gradi di potenza).

Poi -> «Scusate, non spediamo isotopi all’estero», dice un annuncio. E c’è anche una «informazione speciale sul Polonio 210» che recita così: «A seguito delle recenti notizie sull’uso del Polonio come veleno, è importante correggere le molte informazioni errate che i media hanno fornito al pubblico. Le quantità di Polonio 210 e di ogni altri isotopo che vendiamo sono in dosi ‘quantità esente’. Ossia quantità non pericolose, ed è questo il motivo per cui la NRC, Nuclear Regulatory Commission, ne consente la vendita senza alcuna licenza. Per dotarvi di una quantità tossica, dovreste acquistare 15 mila delle nostre confezioni di Polonio 210, al costo di circa un milione di dollari. Esistono decine di materiali più velenosi, come la Ricina e l’Abrin, che sono facili da produrre e non lasciano tracce né radiazioni. Benchè il Polonio come veleno funzioni (è 100 milioni di volte più tossico del cianuro), non è la scelta migliore per avvelenatori».

-> www.unitednuclear.com

di Maurizio Blondet – segnalato da Cavvo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...