III giorni nella città eterna…

II – III – IV gennaio a Roma col gruppo giovanissimi di Sesso e S. Prospero (come si può vedere dalla foto sopra, che ho fatto). Visita molto interessante, un sacco di cose: S. Pietro, il colosseo, i fori imperiali, la colonna Traiana, piazza Navona, il Vaticano, piazza di Spagna, le Catacombe, S. Sebastiano, il Quirinale, palazzo Madama, il Pantheon, archi, colonne, capitelli, chiese, cattedrali, centri del potere politico, uno stato a sè… la città eterna… il centro del mondo…
R O M A C A P U T M U N D I
Unica nota negativa… l’orribile ostello del Foro Italico: una su tutte… una pallina per due billy!!

E nel mentre della visita, siamo andati a conoscere la realtà e l’esperienza di don Andrea Santoro, il prete ucciso in Turchia, attraverso l’incontro con alcuni suoi parrocchiani, sua sorella Maddalena ed alcuni dell’associazione “Finestra sul Medio Oriente” (da lui fondata).

Don Andrea Santoro era nato a Priverno in provincia di Latina, il 7 settembre 1945 ed era stato ordinato sacerdote il 18 ottobre 1970 a Roma per la Diocesi della capitale. Aveva prestato servizio nella parrocchia Ss. Fabiano e Venanzio di via Terni 92, in zona Tuscolana, e nella parrocchia Gesù di Nazareth di via Igino Giordani al quartiere Collatino. Don Andrea è stato parroco nel quartiere di San Giovanni dal ‘94 al 2000, anno in cui era partito per la missione in Turchia. “Non per evangelizzare – ha sottolineato il parroco don Marco che con don Andrea ha collaborato per anni – ma solo per testimoniare una presenza cristiana e accogliere i pellegrini che si recavano in visita alle chiese dell’Asia minore”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...