A Bose con Umberto Galimberti…

Sull’amore…

A Bose a colloquio con Umberto Galimberti, professore di filosofia dell’Università di Venezia, per parlare dell’amore con Enzo Bianchi e gli ospiti presenti.
Due giorni molto interessanti!!
Partendo dalla differenza tra “grecità” e “cristianità”, passando per Socrate e Platone, il Simposio, Eschilo, Aristofane, mitologia, maieutica… vero dia-logo!!

Alcuni assaggi:

– La ragione non va enfatizzata, è un sistema di regole, niente di più e niente di meno. Ci permette una comunicazione univoca, di ridurre l’angoscia e permette la convivenza. L’uomo di ragione è l’uomo di regole, non l’uomo di verità.

L’amore, secondo Platone, è un’ulteriorità cognitiva, rispetto alla cognitività della ragione.

– I doni più grandi ci vengono dalla follia, che ci è data per dono divino. La follia (che non è la pazzia) oltrepassa le regole della razionalità. Alla follia si accede per via amorosa e non per via razionale.

Il filosofo non sa, cerca.

Tolleranza: supposizione che l’altro abbia un gradiente di verità superiore al mio.

– La verità è intollerante, la verità sa. La fede è tollerante, la fede crede. Io non credo che 2+2=4, perché lo so. Ma credo nell’immortalità dell’anima, perché non lo so.

L’altro è un ALTRO. Devo usare la mia alterità e non la mia egoità per incontrarlo.

E poi… molto altro ancora…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...