Il cerchio di sangue – Delafosse

Il cerchio di sangue

di Jérome Delafosse

Scritto veramente bene, avventura e thriller senza tregua, uno stile che ricorda un po’ Forsyth e un po’ Grangé… sette, africa, spionaggio segreto, antichi manoscritti… ottimo!!

In un ospedale norvegese Nathan Fahl, membro di una spedizione polare, si risveglia dal coma dopo un incidente durante un’immersione sottomarina. Non sa chi è né come è arrivato lì. Si guarda allo specchio e vede uno sconosciuto. Nessuno viene a cercarlo. Eppure lui si sente braccato… Cos’è successo? La risposta arriverà un pezzo alla volta, lungo un percorso accidentato e pericoloso ai quattro angoli del globo, a ogni tappa il frammento di un mosaico folle. Dalla Biblioteca Malatestiana di Cesena, dove lavora un bibliotecario con un passato nel servizio segreto britannico, che si prende a cuore Nathan e la sua “ricerca” di se stesso, a Parigi, dove qualcuno tenta di ucciderlo, confermando i suoi sospetti. Da Anversa, dove Nathan riesce a penetrare nelle stive della nave in cui si era immerso, ufficialmente per recuperare un carico di cadmio, alle isole Spitzbergen, dove lo aspettano tre cadaveri, tre soldati della prima guerra mondiale con i corpi mummificati, da cui qualcuno ha estratto cervello e polmoni. Proprio come si racconta nel Manoscritto di Elias conservato alla Biblioteca di Cesena. Dal Ruanda, dove c’è chi ha approfittato del caos del genocidio per condurre mostruose sperimentazioni mediche, al Sudan, dove una leggenda apocrifa parla di un misterioso ordine di monaci neri e di “punizioni” firmate con un cerchio di sangue. La corsa disperata di Nathan contro il tempo finisce qui. Perché qui dovrà affrontare una verità ancora più devastante…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...