Bollani e Bigonzetti a Reggio…

REGGIO EMILIA – Stefano Bollani e Mauro Bigonzetti – due artisti che, nei loro rispettivi campi, sono sinonimo di eccellenza a livello internazionale – si incontreranno per la prima volta stasera, martedì 24 luglio, a Reggio Emilia in piazza Prampolini, alle ore 21.30, sul palcoscenico di OST – Original Sound Track Festival per una serata che è per molti aspetti una prima assoluta.

L’uno è il pianista jazz forse più eclettico e fantasioso della sua generazione, capace di passare dagli standard di repertorio alle riletture in chiave originale dei classici della canzone italiana, da Modugno a Tenco. L’altro è il coreografo che porta la nuova danza italiana nel mondo, coniugando lo studio sul corpo danzante con una intensa ricerca sulla significazione del movimento.

Stefano Bollani proporrà la musica del suo recente lavoro discografico “I visionari”, insieme al quintetto omonimo (oltre a lui, Mirko Guerrini, Nico Gori, Ferruccio Spinetti e Cristiano Calcagnile); Mauro Bigonzetti, direttore artistico e principale coreografo della Fondazione nazionale della danza e della compagnia Aterballetto metterà “in campo” una nutrita formazione di danzatori (Alice Bellagamba, Vincenzo Capezzuto, Thibaut Cherradi, Macha Daudel, Dario Dinuzzi, Stefania Figliossi, Valerio Longo, Beatrice Mille, Francesca Peniguel).


L’alchimia che si sprigionerà fra i due
ensemble sarà sicuramente all’insegna della “visione”, del sogno, dell’intuizione evocativa. L’elemento unificante, il collante dei due linguaggi sarà proprio il cinema, il mondo delle immagini e dei suoni in movimento, che la regia video di Carlo Cerri coordinerà sul palcoscenico e sullo schermo. Frammenti di film classici e immagini in diretta si intrecceranno alle note del quintetto di Bollani, creando lo spazio immateriale per l’improvvisazione, terreno comune al pianista jazz e al coreografo, momento culminante della serata.

2 thoughts on “Bollani e Bigonzetti a Reggio…

  1. Davvero bravissimo, come sempre, Bollani. IMHO quelli di Aterballetto ci stavano come la ricotta a colazione (ma non nella cassata!) a parte un paio di brani. Sembrava tutto troppo improvvisato. Bollani è un mago a improvvisare, quei ballerini mi è sembrato proprio di no. Highlights della serata il pezzo Modugno-Pasolini, l’imitazione di Dorelli, gli sketch ironici di Bollani e il pubblico reggiano, numerosissimo.

  2. siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!? “bravissimo questo cantante” “proprio bravo” ?!?!?!?!?!?!?!?!?!?cabba

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...