Proposte sull’informazione dalle primarie…

Capitolo 3 sull’informazione presentato a Romano Prodi con le proposte dei cittadini apparse sul blog di Beppe Grillo:

L’informazione è uno dei fondamenti della democrazia e della sopravvivenza individuale.
Se il controllo dell’informazione è concentrato in pochi attori, inevitabilmente si manifestano derive antidemocratiche. Se l’informazione ha come riferimenti i soggetti economici e non il cittadino, gli interessi delle multinazionali e dei gruppi di potere economico prevalgono sugli interessi del singolo.
L’informazione quindi è alla base di qualunque altra area di interesse sociale: energia, economia, istruzione, sanità.
Il cittadino non informato o disinformato non può decidere, non può scegliere. Assume un ruolo di consumatore e di elettore passivo, escluso dalle scelte che lo riguardano.


Le proposte:


cittadinanza digitale per nascita, accesso alla rete gratuito per ogni cittadino italiano;


eliminazione dei contributi pubblici per il finanziamento delle testate giornalistiche;


nessun canale televisivo con copertura nazionale può essere posseduto a maggioranza da alcun soggetto privato, ma deve esserci un azionariato diffuso con proprietà massima del 2%;


nessun quotidiano con copertura nazionale può essere posseduto a maggioranza da alcun soggetto privato, ma deve esserci un azionariato diffuso con proprietà massima del 2%;


vendita ad azionariato diffuso, con proprietà massima del 2%, di due canali televisivi pubblici;


un solo canale televisivo pubblico, senza pubblicità, informativo e culturale, indipendente dai partiti;


abolizione della legge Gasparri;


copertura completa dell’ADSL a livello di territorio nazionale;


statalizzazione della dorsale telefonica, con il suo riacquisto a prezzo di costo da Telecom Italia, e l’impegno da parte dello Stato di fornire gli stessi servizi a prezzi competitivi ad ogni operatore telefonico;


introduzione dei ripetitori Wimax per l’accesso mobile e diffuso alla Rete;


eliminazione del canone telefonico per l’allacciamento alla rete fissa;


allineamento immediato delle tariffe di connessione a Internet e telefoniche a quelle europee;


tetto nazionale massimo del 5% per le società di raccolta pubblicitaria facenti capo a un singolo riferimento economico;


riduzione del tempo di decorrenza della proprietà intellettuale a 20 anni;


abolizione della legge Urbani sul copyright;


abolizione del digitale terrestre e restituzione degli investimenti sostenuti dallo Stato da parte dei soggetti economici privati coinvolti.

proposte concrete…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...