W A N T E D

Ideata nel 2003 da uno dei più controcorrente (violenza e difficile demarcazione tra bene e male sono le sue note stilistiche) autore di fumetti contemporaneo, lo scozzese Mark Millar, “Wanted” è prima di tutto una graphic novel. Per la sua trasposizione sul grande schermo la Universal ha chiamato dalla Russia il regista Timur Bekmambetov, fattosi notare con i primi due episodi della trilogia fantasy, ancora da completare, di “I guardiani…” (“della notte”, “della luce”, “del crepuscolo”).
Di suo Bekmambetov ci ha messo una continua ricerca di ritmo e adrenalina. Ogni sua scena è un concentrato di espedienti e immagini prese da videoclip e altri recenti film d’azione. Il suo è un piccolo “manifesto pop” poco originale nel particolare, ma comunque accattivante nell’insieme. L’utilizzo del sonoro, degli effetti speciali, nonché la stessa partecipazione della Jolie (che, nella prima sequenza in cui appare, buca letteralmente lo schermo puntando molto sull’effetto riconoscibilità di un volto ormai vera e propria icona del terzo millennio), rendono Wanted più americano di tanti altri prodotti analoghi per soggetto e pubblico di riferimento, vero sintomo di una globalizzazione sempre più accelerata e che ormai si sta spostando anche sull’ambito cinematografico. Chi mai avrebbe pensato, anche solo dieci anni fa, che un russo avrebbe realizzato un film del genere? In poche parole… stracarico quanto basta per farti uscire contento dalla sala cinematografica…

One thought on “W A N T E D

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...