Roscharch

La cosa più curiosa di Roscharch? La sua maschera. Ricordo una scena del film in cui Roscahrch inizia a spiare gli Watchmen e si confonde perfettamente tra la gente perchè non ha la sua maschera.

Punto primo: problema dell’identità

Pirandello? Svevo? Ma prendete chi volete… Freud? Chi vi convince? Chi ne ha parlato meglio? Credo che non sia casuale quella frase prononciata da Roscharch nel momento in cui vede due dei suoi ex colleghi camminare per la città. “Non mi hanno riconosciuto, non avevo la maschera.” Strano, vero? Un “personaggio” senza la sua maschera non viene riconosciuto. Se avesse la maschera sarebbe classificabile, riconoscibile. Eppure è quello che accade tutti i giorni… La gente è per come gli altri pensano che sia. Ma chi sono gli altri? Siamo noi, gli altri, nella società dove l’identità si perde nel senso che diventa sempre più “senso comune” e non più “senso pieno”. Un senso, per quell’identità che l’individuo attribuisce a se stesso, nessun senso, per quell’identità che si perde nella giungla sociale e centomila sensi per tutte le identità che ognuno di noi ha nel momento in cui è dato “in pasto agli altri”.

Punto secondo: Roscharch… il test

Il mistero della maschera di Roscharch deve essere ricercata nell’omonimo test proiettivo inventato dallo psichiatra svizzero Hermann Roscharch che lo elaborò nell’anno 1911. il test mira a comprendere, a scavare nella profondità del soggetto in relazione al rilievo delle capacità di percezione in relazione ai fenomeni che gli si prospettano. Il test consiste nel sottoporre il soggetto alla visione di dieci macchie d’inchiostro in modo da ottenere un materiale adatto a rivelare le differenze individuali nel modo di percepire. lo stesso Roscharch (personaggio) è stato sottoposto al test. Non ha funzionato. Perchè? Mente.

Sta anche qui, la follia, la coerenza di Roscharch. Folle e assurdo nel mentire, estremamente coerente con i pensieri che gli passano per la testa. L’odore della morte è tutto ciò che ricorda, la menzogna è tutto ciò che espone.

silviarusso.blogspot.com


One thought on “Roscharch

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...