Bambini prodigio?!

bambini scantati autosorveglianti

quarta feira (mercoledì) – 04.08.10 – Andaraì

Ho appena bevuto un bicchiere di coca, qui in casa. Qui i bicchieri sembrano vasi di marmellata. (…) Il progetto acquisisce pian piano una dimesione quotidiana di lavoro, i bambini ci chiamano “tio” (zio). Non c’è un educatore a sorvegliare ogni 10/15 bambini… incredibile eh?! E i bimbi sopravvivono benissimo, nonostante tutti i nostri genitori apprensivi. Secondo il nostro modo di vedere, i bambini devono essere messi in condizione di non potersi fare male, di non incontrare pericoli (mettiamo anche la gomma agli spigoli dei mobili di casa)… il che è finto, nella vita poi non sarà così. Qui è diverso, e i bambini sono più scantati, giocano da soli e se uno si fa male o litiga, un terzo va a chiamare l’educatore che allora interviene.

Scena: un gruppo sta facendo il tiro alla fune, casino. Una bimba dice “fila”… pronto! Tutti in fila, si danno un numero, quando uno sbaglia sotto un altro, si autoregolano e si mettono d’accordo. Senza bisogno di un educatore/animatore che proponga un’attività e spieghi le regole e sorvegli il gioco, ecc… Prodigioso? Bè, ci sono sicuramente aspetti di poca cura dei bambini (anche perché se hai 11 figli, vedrai che sei meno oppressivo)… ma si tratta anche di riconoscere che non c’è sempre bisogno di controllare, sapere e sorvegliare, che sono capaci da soli. Dopo di che, libertà e liberazione sono idee che si innestano su tutto un vissuto coerente.

Per la cronaca, sono sull’uscio di casa con la Sara a guardare i passanti, mentre scrivo. Prestare attenzione a chi passa è un’attività che richiede un certo impegno. (…)

Anche la vita comunitaria ha i suoi impegni, e trovare un equilibrio di casa non è così scontato. (…)

Siamo stati alla celebrazione, omelia condivisa, canti e tamburi, e… udite udite… presiedeva una donna! A cena preparano la pasta per riguardo alla Giulia, hanno capito che le piace. Noi ci buttiamo sulle banane, ce ne sono 5-6 varietà diverse e ognuna si mangia in un modo diverso (un po’ come da noi con le mele). TV sempre accesa, la maggior parte dei canali sono pubblici quindi la gente non li paga… da noi paghi il canone per vedere la TV pubblica e nulla per vedere i canali privati… saranno ben strani questi italiani.

Ci dicono che i bimbi spesso ci sono addosso, perché loro vorrebbero essere bianchi. (…) Boa noite.

2 thoughts on “Bambini prodigio?!

  1. ..perchè doversi metteere d’accordo per andare a trovare in casa un amico quando basta sedersi fuori dalla porta di casa sul marciapiede e incontrare la gente lì, eh orla??

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...