Chez Mme Nadine

mandawaMandawa 23/08/13

Haveli. A Fatehpur la ragazza belga che ci accoglie racconta di questa casa restaurata e comprata da madame Nadine, la signora parigina che qui tenta anche di creare un’associazione artistica. Affreschi, tanti, e di gusto islamico di arabeschi e induista di raffigurazioni allo stesso tempo. Indian mix. Lei fa qui 6 mesi per un progetto, impara a fare la guida. Chissà chi lo farebbe. La casa è una tra le tante, potrebbe esser un paese museo sì… e invece la maggior parte sono ormai dimore abbandonate in sfacelo. C’è un certo gusto francese nell’aria, tendente al radical naif nella potenziale galleria d’arte.

Arriviamo a Mandawa, dove purtroppo sostiamo una notte soltanto. In questa dimora da mille e una notte che è un bastione, una reggia di scalinate, cortili traforati, parchi e piscina con cascata. Cibo buono e ordinato come in un’oasi. Dopo cena qualche parola melanconica che già aria di ritorno in patria.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...