La sfida dei quattromila

quetena

Giorno XIV – Quetena Chico

Rieccoci sopra H – 4000 in questo villaggetto boliviano che però ha tutto, c’è l’alcalde, un grande complesso scolar, la chiesa, il negozio, internet, il museo naturale geologico e un paio di campi sportivi. Io e Ricco ci facciamo coinvolgere in una partita di calcetto a fianco di Milton e Victor Hugo contro i locali… corri 3 minuti e sei morto, che dura correre qui, ma divertente. Ginger si è fermata a conversare coi bimbi che volevano matite e gli ha insegnato ad usare l’amuchina gel. Un bimbo cavalca un lama.

Per arrivare abbiamo attraversato canyon e lagune, bello rientrare in Bolivia, percepisco più affinità rispetto al contesto cileno. Ieri sera abbiamo celebrato un po’ al “Banos” – il locale che lo sfattone di Atacama ha consigliato a Fiore – e la Tony si è “innamorata” del cantante. Peccato per San Pedro, villaggione turistico.

Doc ha operato il dito di Andrea, Sonia sta apparecchiando la tavola. Stasera si scenderà verso i -10/-15 °C. Frio. Cena pronta, procediamo che poi dobbiamo staccare la corrente.

quetena2

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...